bordo


bordo
bordo


loading



Agenda ONU 2030: Andare oltre il PIL

Con l’approvazione dell’Agenda 2030 dell’ONU, approvata dall’Assemblea Generale, tutti i paesi del mondo dovranno applicare i 17 obiettivi di Sviluppo sostenibile contenuti nell’agenda. Di fatto si avvia un processo che condurrà ad un nuovo modello di sviluppo che vada oltre il PIL, evitando cioè di basarsi unicamente su una crescita quantitativa e che punti sul rispetto e la tutela del capitale naturale del pianeta.

Di questo se ne è discusso in occasione della Aurelio Peccei Lecture 2016 organizzata da WWF in collaborazione con il Club di Roma. “Per raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile è urgente un cambiamento culturale straordinario, cambiamento che non può avvenire senza un forte coinvolgimento della società civile e delle opinioni pubbliche nazionali, Vorremmo che venga posta un’attenzione sistematica sulle tematiche dello sviluppo sostenibile così come definito dalla nuova Agenda Globale, superando gli stereotipi e le logiche settoriali” (continua a leggere).

fonte: WWF- 16.05.2016

Settimana Europea dello Sviluppo Sostenibile

La Settimana Europea dello Sviluppo Sostenibile dal 30 maggio al 5 giugno 2016 è un’iniziativa lanciata nel 2015 dalla rete europea per lo sviluppo sostenibile - ESDN, il cui obiettivo è quello di incoraggiare e di far conoscere attraverso delle attività gli obiettivi dello sviluppo sostenibile (SDGs) dell’Agenda 2030 in tutta Europa.

Tutti possono ideare e pianificare un’attività avente ad oggetto uno dei 17 SDGs: cittadini, imprenditori, agenzie governative, università, scuole ed istituti di formazione, musei, fondazioni ed associazioni sono invitati ad inserire la loro iniziativa su questo sito web.

intervenuto personalmente Rajendra K. Pachauri, presidente dell?Intergovernmental Panel on Climate Change (Ipcc), per rintuzzare la martellante campagna mediatica degli ecoscettici che punta a screditare il quinto rapporto Ipcc che verrà presentato ufficialmente il 27 settembre. Secondo Pachauri, che è intervenuto a una conferenza stampa organizzata dal Natural Resources Defence Council in occasione della visita negli Usa del primo ministro indiano, Manmohan Singh, ha sottolineato che «Le persone razionali saranno convinte dalla scienza. Ggli elevati standard scientifici del rapporto evidenzieranno bene perché sia il caso di intraprendere un?azione per il clima. Saranno fornite abbastanza informazioni, in modo che le persone razionali in tutto il mondo vedranno che occorre agire sul cambiamento climatico. Io davvero non voglio dire nulla su nessuno degli sforzi che abbiamo visto per respingerlo. Stiamo facendo il nostro lavoro e siamo ragionevolmente certi che le persone razionali nei  governi e di tutto il mondo potranno vedere nel merito il lavoro che è stato fatto». - See moreat:http://www.greenreport.it/news/clima/quinto-rapporto-ipcc-il-presidente-pachauri-contro-gli-ecoscettici/#sthash.8AGoBq5E.dpuf
E? intervenuto personalmente Rajendra K. Pachauri, presidente dell?Intergovernmental Panel on Climate Change (Ipcc), per rintuzzare la martellante campagna mediatica degli ecoscettici che punta a screditare il quinto rapporto Ipcc che verrà presentato ufficialmente il 27 settembre. Secondo Pachauri, che è intervenuto a una conferenza stampa organizzata dal Natural Resources Defence Council in occasione della visita negli Usa del primo ministro indiano, Manmohan Singh, ha sottolineato che «Le persone razionali saranno convinte dalla scienza. Ggli elevati standard scientifici del rapporto evidenzieranno bene perché sia il caso di intraprendere un?azione per il clima. Saranno fornite abbastanza informazioni, in modo che le persone razionali in tutto il mondo vedranno che occorre agire sul cambiamento climatico. Io davvero non voglio dire nulla su nessuno degli sforzi che abbiamo visto per respingerlo. Stiamo facendo il nostro lavoro e siamo ragionevolmente certi che le persone razionali nei  governi e di tutto il mondo potranno vedere nel merito il lavoro che è stato fatto». - See moreat:http://www.greenreport.it/news/clima/quinto-rapporto-ipcc-il-presidente-pachauri-contro-gli-ecoscettici/#sthash.8AGoBq5E.dpuf
fonte: ISPRA - 15.04.2016

DDL contro il consumo di suolo

Approvato il 12 maggio 2016 dalla Camera il DDL contro il consumo di suolo. Tra gli aspetti positivi c'è sicuramente il divieto di utilizzo degli oneri di urbanizzazione per la spesa corrente e di mutamento di destinazione d’uso per le superfici agricole che hanno beneficiato di aiuti dall’unione europea, insieme all’introduzione di un censimento degli edifici e delle aree dismesse, non utilizzate o abbandonate, come precondizione per approvare qualsiasi nuovo consumo di suolo.

Tra gli aspetti critici, secondo molte associazion ambientaliste (e non solo), vi sono troppe deroghe che rischiano di rendere meno incisiva la tutela della risorsa del suolo. Inoltre, restano ancora critiche le definizioni di “consumo di suolo”, “superficie agricola naturale e seminaturale” ed “area urbanizzata” (continua a leggere).

fonte: Greenreport - 16.05.2016

In Italia scende del 28% la percentuale di terra coltivabile

Secondo l'allarme lanciato da Coldiretti, in occasione della 46esima edizione di Earth Day, l’ultima generazione è responsabile della perdita in Italia del 28% della terra coltivata per colpa della cementificazione e dell’abbandono provocati da un modello di sviluppo sbagliato che ha ridotto la superficie agricola utilizzabile in Italia negli ultimi 25 anni ad appena 12,8 milioni di ettari.

Per proteggere la terra e i cittadini che vi vivono, l’Italia deve difendere il proprio patrimonio agricolo e la propria disponibilità di terra fertile con un adeguato riconoscimento sociale, culturale ed economico del ruolo dell’attività agricola. Per questo - conclude la Coldiretti - occorre combattere concretamente i due furti ai quali è sottoposta giornalmente l’agricoltura: da una parte il furto di identità e di immagine che vede sfacciatamente immesso in commercio cibo proveniente da chissà quale parte del mondo come italiano; dall'altra il furto di valore aggiunto che vede sottopagati i prodotti agricoli senza alcun beneficio per i consumatori per colpa di una filiera inefficiente (continua a leggere).

fonte: Coldiretti - 16.05.2016



Sottrarre CO2 all’atmosfera

Sottrarre CO2 all’atmosfera sviluppando l’agricoltura e il patrimonio boschivo, Convegno organizzato dal Coordinamento FREE. Il 26 gennaio (ore 10), presso l'Auditorium “Giuseppe Avolio” della sede Nazionale della Confederazione Italiana Agricoltori, in via M.Fortuny 20 a Roma, il Coordinamento FREE organizza il convegno - Sottrarre CO2 all’atmosfera sviluppando l’agricoltura e il patrimonio boschivo. 

fonte: Kyoto Club - 14.01.2016

Stabiwine: Partecipa al sondaggio

Un sondaggio on-line promosso da AIAB e dalla Fondazione Italiana per la Ricerca in Agricoltura Biologica e Biodinamica (FIRAB) sull'uso di nuove pratiche a basso impatto ambientale e l'utilizzo di sostanze di origine naturale dagli interessanti risvolti economici ed occupazionali, per la produzione del Vino - progetto Stabiwine.

L'uso dei biopolimeri per la stabilizzazione proteica, ridurrebbe le perdite di vino, il consumo idrico e migliorerebbe la qualità organolettica del prodotto finito, mentre per la tartarica ridurrebbe il consumo energetico - compila il questionario.

fonte: Aiab - 04.09.2015







#oradellaterra

Il prossimo 19 marzo torna "Earth Hour, l'Ora della Terra" il più grande evento mondiale del WWF contro il cambiamento climatico in cui si spegneranno simbolicamente le luci per un’ora, dalle ore 20.30 alle 21.30 dal Pacifico alle coste atlantiche.

Dall’Opera House di Sydney alla Torre Eiffel fino alla Basilica di San Pietro, i principali monumenti del pianeta parteciperanno a questa grande "ola di buio". Cambiare il Cambiamento Climatico, spegnere le luci per accendere il cambiamento: - Link dell'iniziativa

fonte: WWF - 02.03.2016

Giornata Mondiale del Suolo

Il suolo è una risorsa preziosa da cui dipende la nostra stessa sopravvivenza ma è una risorsa fragile, nascosta e non rinnovabile, il cui valore è poco riconosciuto dalla società. Oggi il suolo è minacciato da pressioni naturali e antropiche crescenti che stanno degradando, spesso in maniera irreversibile, le sue insostituibili funzioni produttive, ambientali e socio-culturali. - Link dell'iniziativa

fonte: lSPRA - 01.12.2015




Specie vegetali per un giardino in Casentino

Progetto per il giardino della scuola


L'ebook è stato realizzato con gli studenti
del Liceo delle Scienze Umane "Galileo Galilei" di Poppi (Arezzo)

Guida per riconoscere alcune specie vegetali tipiche del Casentino, nell'ambito del progetto di educazione ambientale per realizzare un giardino scolastico.
Sfoglia il libro  |  download

Click per sfogliare


  • Utilità
  • La tua impronta ecologicapagina delle utilitàFrutta e verdura di stagionepagina delle utilità  ... scopri tutte le utilità
  • Condividi
  • Segnala il sito ad un amico
    inserisci la Mail del destinatario:

    TwitterStumbleUponDelicious
  • Banner
  • Scegli un nostro Banner I nostri banner

 ABC delle buone Prassi

Agricoltura Bioprodotti Consumo consapevole


Un ebook per orientare i propri consumi
verso l'eco-efficienza e conoscere il ruolo
dei bioprodotti per rispettare l'ambiente.

Il progetto è stato realizzato  insieme all'associazione Chimica Verde con il cofinanziamento della Regione Toscana.
Sfoglia il libro

Click per sfogliare

















































archivio_video

Video




Archivio multimediale

ottimizzato per Firefox open source | Disclaimer | Bibliografia 

Licenza Creative Commons
C.am.bio.Comunicare l'ambiente e la biodiversita' by Andrea Panci e Laura Randellini is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.
Permissions beyond the scope of this license may be available at info@cambioagrosistema.it.